4 Luglio

STRAORDINARIA MANCHE AD APRIRE IL 15°MONDIALE DI PARAPENDIO

Il primo ad arrivare a meta il francese Pierre Remy, tra le donne invece l’italiana Silvia Buzzi Ferraris

Immagine news STRAORDINARIA MANCHE AD APRIRE IL 15°MONDIALE DI PARAPENDIO

120 piloti a meta, condizioni meteo che hanno consentito una disputa di manche sopra le aspettative e puro spettacolo in fase di atterraggio: il 15°Mondiale di parapendio si apre sotto i migliori auspici. Primo ad arrivare a meta il francese Pierre Remy e immediatamente alle sue spalle Lars Anders Jonsson (SWE) Honorin Hamard (FRA). Tra le donne ad avere la meglio è stata invece l’italiana Silvia Buzzi Ferraris. Il meteo incerto nell’area del Monte Avena ha spinto gli organizzatori a scegliere di spostarsi nella pedemontana bassanese; per garantire ai piloti migliori condizioni di volo si è scelto il decollo di Rubbio (località Brombe –VI), qui i piloti hanno cominciato a prendere posizione in una finestra di decollo aperta dalle 12.15 alle 13.15. A quel punto lo start tanto atteso e la prima manche del campionato ha preso il via: 150 vele si sono girate all’unisono e hanno cominciato a guadagnare cielo in direzione della prima boa che è stata aggirata tra Crespano e San Zenone in uno spettacolo mozzafiato, perfettamente visibile anche da Bassano del Grappa. L’aggiramento della seconda boa è avvenuto sopra Calvene, da lì la manche è proseguita in direzione Montebelluna, con aggiramento della terza boa sopra Onè. Linea di goal a Borso del Grappa, all’atterraggio di Garden Relais. “Una gara straordinaria, una giornata mitica per il volo libero – ha dichiarato Maurizio Bottegal, direttore di gara- i piloti hanno coperto 80 km con medie di velocità attorno i 33-34 km/h. Una manche assolutamente al di sopra delle nostre aspettative, siamo entusiasti. Sensazionale anche l’atterraggio, con i piloti che sono arrivati vicinissimi, di fatto possiamo dire che i primi 50 sono atterrati quasi contemporaneamente a pochissimi secondi di distanza l’uno dall'altro, uno spettacolo anche per noi che li aspettavamo a terra. Sappiamo chi sono stati i primi ad arrivare, ora procederemo a tutte le verifiche tecniche per capire se in effetti siano anche i vincitori di giornata. La nostra Nazionale si è comportata benissimo, sono tutti arrivati nel gruppo di testa e che dire della straordinaria Silvia Buzzi Ferraris che è stata la prima tra le donne. I giochi sono aperti, l’Italia c’è!!! Unico rammarico non aver potuto disputare la prima giornata di gara nei cieli sopra casa nostra, il bellunese. Ma con tutta probabilità ci rifaremo domani.”

  • 15 Luglio

    Mondiali di parapendio MonteAvena2017 - La Francia domina indiscussa.

  • 14 Luglio

    Task 11: 15 luglio

  • 14 Luglio

    TASK 10: PENULTIMA GIORNATA DI MONDIALE. SI AGGIUDICA LA TASK DI GIORNATA L’ARGENTINO HERNAN PITOCCO. PRIMA TRA LE DONNE ANCORA UNA VOLTA LA FRANCESE SEIKO FUKUOKA NAVILLE